top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreBarbara Ortelli Pin

Papiro


Per questo libro d’artista, un joomchi book, mi sono ispirata ad una notizia di cronaca.

Un papiro di Ercolano carbonizzato dall’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C è stato virtualmente srotolato (fisicamente si sarebbe sbriciolato) con l’aiuto di algoritmi sviluppati da tre giovani ricercatori. In seguito, grazie all’intelligenza artificiale e ulteriori algoritmi, l’inchiostro invisibile a occhio nudo è tornato a parlare. Sono quindi comparsi caratteri di greco antico permettendo di stabilire trattarsi di un testo di filosofia che parla di musica, cibo e di piacere in generale. I tre ricercatori si sono aggiudicati il premio indetto dal concorso internazionale Vesuvius Challenge.




Questo libro d’artista fa parte di un gruppo di 5 libri esposti presso la Galleria d’arte contemporanea Ghetto Et Cetera di Venezia (Campo del Ghetto Nuovo 2919) a completamento dell’esposizione principale comprensiva di 30 opere appese di intervento tessile su carta lavorata col metodo joomchi.


La mostra “Il filo del discorso” prosegue fino al 24 maggio.








3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page